Primo Piano

Un’altra storia italiana

Con un simbolo da condividere: una sciarpa bianca del lutto per lo stato in cui versa il Paese.
Uno slogan: un’altra storia italiana è possibile.

Ci saremo con le nostre facce. Appuntandoci sulla giacca una fotocopia della nostra carta di identità con su scritto chi siamo: cassaintegrate, commesse, ricercatrici precarie, artiste, studentesse, registe, operaie e giornaliste, per dire la nostra forza, a dispetto di una rappresentazione che non ci corrisponde.

Pensiamo che la soluzione debba essere politica, prima ancora che giudiziaria.
Quel che accade nel nostro Paese offende le donne, ma anche gli uomini che non si riconoscono nella miseria della rappresentazione di una sessualità rapace e seriale, nello squallore di una classe dirigente che ha fatto dell’eversione di ogni regola e del sovvertimento di qualunque verità il suo tratto distintivo.

Un’altra storia italiana é possibile.
Insieme, donne e uomini, piazza della Scala sabato 29 gennaio ore 15.00