Primo Piano

L’onda arancio colora Milano in 100 piazze e strade

Milano ieri si è dipinta di arancione: è partita da San Babila l’onda colorata che ha animato cento piazze della città a sostegno di Giuliano Pisapia.

A centinaia hanno assistito alla conferenza stampa che ha lanciato questo evento diffuso, alla presenza del candidato sindaco e dei rappresentanti delle diverse forze politiche e civiche di sostegno. Giuliano Pisapia ha denunciato i 21 clamorosi fallimenti, le promesse non mantenute, di Letizia Moratti.

La lista di iniziative dei comitati è lunga, si può leggere qui: un modo per condividere idee e progetti sul territorio. “Noi - ha detto oggi Giuliano Pisapia – ci impegnano a restituire a Milano quel futuro che oggi non vediamo”. Il primo sguardo sul futuro si vede già in queste ore, nelle piazze e in centinai di vie della città, raccontato su Facebook e Twitter.

Mentre Giuliano Pisapia incontra i milanesi nelle strade e nelle piazze della città, Letizia Moratti si è chiusa al Palasharp per un evento rigorosamente a inviti. Ancora una volta, come nei cinque anni di governo della città, il sindaco uscente sceglie di starsene lontana dalla gente evitando di ascoltare le sue esigenze, isolata nel suo castello di relazioni politiche ed economiche.

Alle 17.00 Giuliano Pisapia e Gianrico Carofiglio hanno incontrato i cittadini allo Spazio La Feltrinelli della Stazione Centrale. Poi, alle 18, c’è stata la festa finale di chiusura in piazza Della Scala.