Primo Piano

Pronti a collaborare per trovare le soluzioni migliori sensibili al welfare ambrosiano

Vicino a casa nostra si sta consumando il dramma di un popolo oppresso che chiede libertà. Era prevedibile da tempo che avremmo dovuto affrontare il problema dei profughi libici, oggi sappiamo che alla Lombardia il ministro Maroni, in base a una stima che prevede l’arrivo in Italia di 50mila libici, ha destinato circa 9mila profughi.
Anche Milano dovrà essere pronta ad accogliere parte di queste persone in un periodo di così grande difficoltà, così come è nel dna milanese. Assicuro tutta la disponibilità e la collaborazione mia e della coalizione di centrosinistra per contribuire con idee e proposte concrete alle doverose risposte di accoglienza e di umanità a chi in questi giorni è costretto a fuggire dal proprio Paese.
Davanti a questi drammi, uniamo tutte le forze, le energie e l’impegno delle istituzioni, della Chiesa, del volontariato, dell’associazionismo richiamando la sensibilità propria del welfare ambrosiano per trovare insieme le soluzioni migliori per i profughi e per la città.