Policy Pagina

 

Giuliano Pisapia è il Sindaco di Milano. Questa è la sua pagina personale e non amministrativa. Lasciateci un commento, i volontari che amministrano e gestiscono la pagina risponderanno al più presto!

Data l’appassionata partecipazione alla pagina, abbiamo deciso di adottare questa Policy che, definendo alcune essenziali regole di netiquette, contribuisca a mantenere il nostro confronto vivace e civile

Per richieste di informazioni e segnalazioni la pagina ufficiale della Giunta per la discussione sulle tematiche amministrative della città di Milano è raggiungibile a questo indirizzo: http://www.facebook.com/comunemilano

La pagina si propone come luogo di informazione e di dibattito, e di conseguenza è aperta ai commenti, considerati essenziali e benvenuti.

Per quanto possa risultare vivace, il confronto deve sempre e comunque rimanere costruttivo e civile: la partecipazione alla conversazione implica comunque l’accettazione di alcune regole, di cui vi preghiamo di prendere visione.

I commenti devono essere pertinenti; gli amministratori della pagina si riservano di rimuovere gli interventi che non ineriscono alle singole discussioni, laddove queste ultime rischino di essere sviate dal loro tema.

In particolare, non saranno tollerati interventi e link esterni fuori argomento e/o comportamenti gratuitamente polemici e di disturbo alla conversazione, soprattutto se reiterati il cosiddetto “trolling” (http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_%28Internet%29 ) o finalizzati al litigio o “flame” (http://it.wikipedia.org/wiki/Flame).

I contributi del pubblico verranno comunque cancellati – e laddove necessario segnalati a Facebook – nei seguenti casi:

  1. promozione o sostegno di attività illegali;
  2. utilizzo di un linguaggio offensivo o scurrile;
  3. diffamazione o minaccia;
  4. diffusione non autorizzata di dati personali di terzi;
  5. attacchi personali di qualsiasi tipo o commenti offensivi diretti o indiretti rivolti a qualunque gruppo
  6. etnico, politico o religioso o a specifiche minoranze;
  7. spam o inserimento link a siti esterni fuori tema;
  8. promozione di prodotti, servizi od organizzazioni politiche;
  9. violazioni del diritto d’autore e utilizzo non autorizzato di marchi registrati.
  10. promozioni di raccolta fondi

Grazie e buona discussione!