Primo Piano

Pisapia: “Forse la Lega si è dimenticata: l’autocostruzione è cofinanziata dal Governo in carica e viene già attuata anche a Verona dal sindaco Tosi”

Il tentativo di spaventare i milanesi parlando di ‘zingaropoli’ dimostra ancora una volta quanto siano in difficoltà gli esponenti del centrodestra. Ma soprattutto quanto poco conoscano non solo il mio programma elettorale, ma anche i provvedimenti da loro stessi varati. È importante ricordare che situazioni come quelle del campo del Triboniano sono state create dall’amministrazione del centrodestra. Situazioni indecenti per chi le vive e intollerabili per tutti i cittadini milanesi. Noi vogliamo il superamento dei campi Rom. Quando si parla di autocostruzione di case intendiamo quei progetti già avviati con successo in altre città italiane ed europee, che vanno dalla ristrutturazione di cascine diroccate alla costruzione di palazzine, ma sempre nel rispetto delle regole urbanistiche e dell’esigenze dei cittadini residenti in zona. Queste soluzioni favoriscono la chiusura dei campi nomadi e garantiscono maggiore sicurezza per tutti. Che siano utili lo dimostra il fatto che sono state cofinanziate dal governo attraverso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, come avviene in alcune città italiane tra cui Verona, guidata dal sindaco leghista Tosi. Il Piano per l’integrazione nella sicurezza infatti, approvato nel luglio del 2010 dal Consiglio dei Ministri, prevede “il sostegno a progetti sperimentali per l’acquisizione di alloggi attraverso forme di ‘social housing’ (autorecupero e autocostruzione) di unità immobiliari da destinare ad uso abitativo”.