Primo Piano

Manifesti deliranti: si torni ai contenuti

Mi fa piacere che anche l’attuale sindaco abbia preso posizione contro i deliranti i manifesti apparsi sulle plance elettorali con la scritta Via le BR dalle procure.
Noto che, come ho già avuto modo di dire ieri, anche la Moratti chiede di abbassare i toni, per evitare di avvelenare, la campagna elettorale, che invece deve rimanere sui contenuti.
Ribadisco quanto già affermato, gli organi competenti devono provvedere immediatamente alla rimozione di questa indecente menzogna. E’ solo una mossa, peraltro vile, della sedicente “Associazione dalla parte della democrazia”, cui non si può risalire se non attraverso una pagina Facebook.
Occorre fare quanto necessario per individuare i responsabili e i mandanti: dove e da chi sono stati stampati i manifesti? Non è il primo manifesto che vediamo apparire firmato da questo gruppo. Appare quindi chiaro che non si tratta di qualche folle, ma di un preciso disegno finalizzato a delegittimare la magistratura e ad avvelenare la campagna elettorale. Frasi simili non possono essere giustificate neppure se ora si vogliono fare passare, dalla stessa associazione, solo come una provocazione.