Officina x la città: Il comune modello

Sintesi delle idee prodotte dal tavolo Il comune modello per il Progetto x la città.

Fare di Milano un nuovo esempio di amministrazione pubblica: i cittadini avranno il comune vicino, amico e trasparente

Una città metropolitana che dialoghi con i Comuni dell’hinterland e dia alle sue zone più poteri, decisionali e progettuali. Così da costruire in 5 anni la Grande Milano, con la creazione, al posto delle attuali zone, delle municipalità. Il nuovo Comune che vogliamo deve realizzare un patto tra cittadinanza e amministrazione comunale, perché dalla qualità della macchina amministrativa dipendono la qualità delle politiche pubbliche e dei servizi ai cittadini.

Ecco perché si deve riorganizzare la macchina amministrativa coinvolgendo i cittadini, definendo gli obiettivi, rendendo periodicamente conto dei risultati.
I procedimenti per le nomine degli oltre duecento incarichi tra Comune, organismi collegati e società partecipate devono essere trasparenti. L’elenco degli organismi, degli incarichi, delle procedure per accedervi, le delibere corrispondenti e i compensi devono essere pubblicati sul sito internet del Comune in maniera chiara e comprensibile a tutti.
No ai doppi incarichi. Ci deve essere incompatibilità tra consigliere o assessore comunale e incarichi nei consigli di amministrazione.
Il bilancio comunale deve essere chiaro e leggibile, così che ogni cittadino possa verificare autonomamente entrate e spese.

Scarica il testo completo del Progetto per la città, o leggi l’anteprima su Scribd.