Primo Piano

milanoculture*: un grande successo!

Grande partecipazione ed entusiamo dei milanesi all’iniziativa di milanoculture*, organizzata dall’Officina Cultura & Creatività Pisapia X Milano. Oltre mille persone hanno seguito almeno uno dei venti percorsi, in molti inoltre hanno chiesto una ripetizione di questa iniziativa in futuro.
Il percorso sulla Resistenza guidato dal giornalista Daniele Biacchessi, tenutosi a Villa Triste, è stato tra i più apprezzati. In quel luogo, nel 1944 la banda Koch torturava i partigiani, e ieri è stato eccezionalmente aperta al pubblico dalle Suore Missionarie dell’Immacolata.

Altrettanto interesse ha riscontrato il percorso animato dallo scrittore e giornalista Piero Colaprico, che ha accompagnato la cittadinanza alla Questura di via Fatebenefratelli e al Comando dei Carabinieri di via Moscova. Da menzionare anche un altro oratore d’eccezione per il percorso al Giambellino: il giornalista Alberto Tagliati.

Un piacevole fuori programma ha avuto luogo durante il percorso Milano romana, alle colonne di San Lorenzo, i cittadini sono stati invitati a visitare la mostra fotografica “I volti di Milano” di Gianni Berengo Gardin e il grande fotografo, presente nello spazio espositivo, ha accolto con entusiasmo i visitatori verso i quali ha manifestato il suo sostegno a favore di Giuliano Pisapia.
Infine oggi pomeriggio sono in corso di svolgimento i percorsi all’Isola, al Gallaratese, sul Naviglio della Martesana e in molte altri quartieri.

Tanto pubblico ieri pomeriggio al seminario SITY sulle buone pratiche della Cultura, durante il quale sono stati presentati alcuni progetti realizzati in comuni italiani e in città europee, che possono facilmente diventare realtà anche a Milano non appena Pisapia sarà eletto sindaco. Tra questi progetti è particolarmente interessante e significativa l’esperienza degli Idea Store di Londra, dove la rete delle biblioteche civiche è stata trasformata in un sistema innovativo di proposta culturale e politica sociale. Grazie agli Idea Store un quartiere difficile si è trasformato in una comunità curiosa, aperta e tollerante, un grande cambiamento testimoniato da impressionanti dati sull’aumento dell’alfabetizzazione che ha portato ad un decremento della microcriminalità e delle tensioni sociali.

E tanto pubblico ieri sera a milanIN milanON, serata dedicata alla cultura come investimento civile ed economico insieme. Tra i tanti ospiti che hanno partecipato o semplicemente assistito, Giovanna Melandri ha portato il suo sostegno alla manifestazione e alla candidatura di Giuliano Pisapia, e ha letto in anteprima la lettera che il Presidente Napolitano ha indirizzato al vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura Vietti per bollare come “ignobile provocazione” i tristemente noti manifesti apparsi nelle ultima settimane a Milano.
Presentati da Alessandra Faiella e Filippo Del Corno si sono alternati sul palco tanti artisti, giovani e meno giovani, talenti di una Milano che vuole tornare orgogliosa di sé. Un mare di emozioni che sono sfociate in un caloroso applauso, ideale abbraccio a Giuliano Pisapia, giunto sul palco mentre Giulio Casale chiudeva la serata sulle note di “La libertà” di Giorgio Gaber.

Grazie a tutti coloro che hanno contribuito a rendere possibile questa manifestazione e a tutti quelli che hanno partecipato! Si sente: il vento sta cambiando davvero.

milanoculture.pisapiaxmilano.com