Primo Piano

Expo: “Ancora rinvii, rischi sempre più concreti, ripercussioni enormi”

I continui rinvii, che mettono in luce un’inefficienza imbarazzante e grossi contrasti interni, rendono la situazione sempre più preoccupante. Chi si era impegnato a mettere i fondi ora sta facendo marcia indietro visto che è da tre anni che a Milano è stata aggiudicata l’Expo e l’organizzazione non è ancora stata pianificata, non si sa neppure su quali terreni si farà. Mancano solo quattro anni alla manifestazione e l’unica cosa che sappiamo è che le istituzioni milanesi, con in testa Comune e Provincia, stanno gestendo questa situazione molto male mostrando grande incompetenza: il rischio del fallimento si fa sempre più concreto. Se l’Expo sarà un fiasco avremo gravissime ripercussioni economiche non solo sulla nostra città, ma su tutto il Paese, con una conseguente caduta di credibilità e immagine.
Giuliano Pisapia