Primo Piano

Cominciamo a farci sentire

La nostra campagna elettorale comincia ad ingranare. L’Officina per la città sono al lavoro: più di 1000 persone che contribuiscono con una modalità cooperativa e costruttiva alla stesura del nostro progetto di amministrazione della città. E’ un lavoro straordinario di cui dobbiamo essere molto orgogliosi perché non esiste in Italia un’esperienza simile. L’Officina per la città non è un caso isolato nella nostra campagna: la costruzione dal basso di idee, proposte, intuizioni, visioni per una città migliore in cui vivere, lavorare, crescere è il nostro metodo di lavoro.

Un metodo che si esprime anche sul territorio, grazie al lavoro che si fa nelle zone: i comitati di zona si stanno infatti moltiplicando in numerosi comitati di quartiere che ci permetteranno di essere presenti in modo capillare in tutta la città, con l’obiettivo di costruire una visione condivisa e puntuale dei problemi da risolvere e delle opportunità ancora non utilizzate al meglio.

Utilizzeremo lo stesso metodo anche per raccontare il nostro progetto alla città: coinvolgeremo giovani talenti e tutti coloro che in città si occupano di comunicazione e vorranno esprimersi sulla Milano che vogliono. Intanto però abbiamo deciso di presentarci a tutti i Milanesi con una campagna informativa che ha l’obiettivo di avvisare delle elezioni di maggio (non è che tutti lo sappiano), di annunciare la mia candidatura (anche su questo dobbiamo tutti impegnarci a diffondere l’informazione) ma anche di cominciare ad annunciare valori e obiettivi del nostro progetto. Lo abbiamo fatto a partire da oggi, con poster di grande formato che saranno ben visibili nella cerchia cittadina. Sarà l’unica volta che useremo questo formato, necessario per dare inizio alla campagna in modo adeguato. In seguito racconteremo il nostro progetto con altri strumenti e coinvolgendo tutte le energie creative che vorranno prendere parte a questo grande impegno.

Questa campagna sarà onerosa, come sapete, e certo non sprecheremo denaro in pubblicità inutile. Ma abbiamo l’obbligo di fare conoscere a tutta la città il nostro progetto, di informarne tutti i milanesi. Per questo chiedo a tutti di farsi carico con me, ciascuno nella misura in cui gli è possibile, di un pezzettino di questa campagna. Anche pochi euro contribuiranno alla nostra causa, e possono essere versati subito cliccando qui.

Giuliano Pisapia